Questa doveva essere la recensione della McLaren interpretata da iRacing…

333ad31eefd24ef1555ff47c94c168a8-copia

Dopo aver atteso qualche giorno in cui lo staff di iRacing risolveva problemi tali da non riuscire a stare per più di 10 ore consecutive con i server e i servizi up, ho deciso di sfruttare i crediti maturati nelle stagioni precedenti per acquistare la McLaren F1. Detto questo, ho scelto Interlagos e Spa come banco di prova, ho soffiato via la polvere dal volante, e mi sono buttato in pista. Visto che è parecchio che non guido su un simulatore, al termine del mio test ho preferito replicare con una vettura di Formula 1 equivalente su rFactor 2, tanto per capire se le impressioni avute dalla McLaren targata iRacing fossero per caso falsate.

…Da dove comincio??? Perchè non è stato facile trovare le parole per descrivere le sensazioni alla guida.

Premessa. Chi mi conosce (simulativamente parlando) sa che il mio rapporto con iRacing è completamente conflittuale, al punto da rinnovare annualmente l’abbonamento e non usarlo per la paura di tirar giù interi calendari ogni volta che entro in pista. Insomma, lo amo perchè ha un potenziale pazzesco superiore a tutti i simulatori, ma lo odio perchè lo sfrutta malissimo. Una delle critiche costanti che muovo nei confronti di questo simulatore dal 2010 è il fatto che quando programmano la fisica delle gomme nel consueto rilascio trimestrale ho come l’impressione che usino valori a casaccio, buttati lì. Guidare la Williams o la Dallara versione Indy vuol dire avere l’impressione di stare su un binario anche a velocità elevatissime, per poi perdere aderenza in modi che le leggi della fisica non riuscirebbero mai a spiegare. Il fatto che la fisica delle gomme per tutte le auto cambi ogni 3 mesi ormai da anni fa capire che siamo ancora ben lontani dalla soluzione definitiva.

Premesso ciò, torniamo alla McLaren. Graficamente ineccepibile, il sound perfetto, la guidabilità abbastanza godibile e fedele all’idea che un sim driver possa avere di una vera Formula 1. Il display del volante permette di tenere tutti i parametri sotto controllo, e la risposta al FFB è ottima. Forse l’ERS consuma troppo poca energia, ma forse semplicemente non tiravo abbastanza da sfruttarlo a pieno. Fatto sta che il mio giudizio è fortemente infuenzato dalle gomme.
Qualunque sim driver con un minimo di esperienza sa che le gomme hanno una curva di degrado, la quale tiene conto di paramentri come pressione, temperatura e usura, andando a variare la percentuale di grip disegnando proprio una curva se immettessimo questi dati su un grafico cartesiano. Ecco, qui la curva va un po dove c***o le pare! Questo mi dispiace molto, perchè l’auto è fantastica e mi sento di promuoverla a pieni voti, ma non posso dare il 10 perchè le peculiarità della vettura emergono a fatica. Ciò va a sporcare un prodotto che altrimenti sarebbe davvero ottimo, e non mi riferisco solo alla McLaren ma a tutto il parco auto. Le features aggiunte, descritte nel post precedente, mi piacciono molto, aggiungono qualcosa che altrove non si vede, ma avrei preferito che lo stesso impegno iRacing l’avesse impiegato nel migliorare il comparto gomme. Già ne vedo tanti di calendari tirati giù nel forum ufficiale, penso che diminuirebbero sensibilmente se gli utenti usufruissero di gomme degne di questo nome, perchè io (punto di vista strettamente personale eh) un campionato intero così non lo farei mai e poi mai.

 

Tonyk182