RFactor 2 e il suo futuro motore a “vapore”

Ieri sul forum ufficiale di rFactor2, Christopher Elliott ha annunciato le parole che almeno io in prima persona mai avrei voluto sentire. RFactor 2, dopo il prossimo rilascio, non sarà più aggiornato in versione stand alone, ma solo tramite Steam. Ciò vuol dire che chi,come me, non ha un account Steam non vedrà più l’ombra di un rilascio.

Trovo aberrante una manovra di questo tipo, in fondo se volevo comprare rFactor2 tramite Steam l’avrei fatto sin dalla sua uscita, se l’ho acquistato così com’è, così com’è me lo voglio tenere. E di fatti così com’è me lo terrò, solo che non potrò più utilizzarlo on line in teoria. Dico in teoria perchè non sono certo l’unico a pensarla così, e confido in una soluzione da parte di ISI, anche se ci credo davvero poco. Non so cosa accadrà nei campionati organizzati, praticamente non si sa nulla ancora in relazione a queste situazioni. Avremo qualche mese di tempo per capirlo, visto che il prossimo rilascio avverrà come in precedenza, per il passaggio definitivo se ne parla a quello ancora successivo.

Personalmente è un annuncio che mi lascia l’amaro in bocca, il mio pensiero e le mie opinioni su Steam sono sparse in giro su questo blog, e non mi va sinceramente di ripeterle, visto che tra l’altro non sono neanche tanto carine. Dico solo che mi brucerebbe parecchio dire addio ad un campionato e in generale alle gare on line su questo simulatore solo perchè devo obbligatoriamente passare attraverso una piattaforma proveniente da terze parti che semplicemente non accetto e non voglio usare.

Soluzioni!

-ISI fanno retro front?  ne dubito.

-Downgrade a rFactor 1? si può fare, ma non lo usa più nessuno.

-Rispolvero l’account iRacing? già fatto e già così non lo sto usando quasi mai.

Boh. Non resta che attendere sviluppi e vedere che succede, sperando che almeno il fatidico rilascio ritardi il più possibile a questo punto.  Qui il link del topic sul forum ufficiale.

Tonyk182