Montecarlo è sempre Montecarlo

Come di consueto, ieri sera la F1 Swiss by VRG ha corso la sua tappa di campionato. Per questo, che era il quinto appuntamento stagionale, l’ambientazione è la pista più glamour della Formula 1, Montecarlo.
Tra i muretti del principato monegasco finalmente faccio una gara senza errori e disastri, e il fatto che sia capitato proprio qui è tutto dire. Se avessi un briciolo di tempo in pìù da dedicare alle prove magari arriverebbe anche qualche buon risultato, come ai bei tempi. Lo pensavo proprio mentre spingevo come un matto per recuperare su Giuseppe Urso. Ma andiamo con ordine. In Q1 contavo di superare la tagliola per entrare in Q2, ma invece niente, giro mezzo secondo più lento. Ma tanto anche girando sui miei ritmi da prova al massimo avrei guadagnato una posizione sola, quindi mesto mesto mi piazzo in sedicesima posizione.
Per la gara cambio strategia, non essendo in parco chiuso decido di partire in soft.

Partenza liscia come l’olio, poi al tornantino del Loews vedo Alex decollare e atterrare sopra la mia auto. Mi divincolo per liberarmi, e fortunatamente non ho danni, quindi procedo tranquillo. Al primo pit continuo a mettere soft sperando di allungare gli stint, ma vedo che mi durano quanto le supersoft agli altri, praticamente il contrario di quanto è successo in Cina. Al secondo pit mi gioco la carta delle supersoft, e faccio bene perchè guadagno tutto il distacco accumulato che mi separava dalla zona punti. Tallono da vicinissimo Giuseppe Urso, vedo che ha le medie, ma si difende benissimo e nonostante lo svantaggio esce troppo bene dalle curve per permettermi di tentare un attacco. Davvero complimentoni per la guida. Devo fare ancora un pit, e resto indeciso fino alla fine quali gomme usare. Visto il consumo in bagarre, e prevedendola nel finale, decido di mollare le supersoft e rimettere le soft, non sarei durato altrimenti. Ritorno sotto a Giuseppe, e sfrutto uno dei suoi rari errori per infilarmi in un varco alla Mirabeau, bel sorpasso a denti stretti, ma è filato tutto liscio. Mi trovo dietro Raiconi che è secondo e gestisce tranquillo la sua posizione senza forzare, ma sono braccato dallo stesso Giuseppe e Alex da vicinissimo. Valuto l’idea di sdoppiarmi, ma poi mi ricordo che siamo a Montecarlo e fare sorpassi non è facilissimo, e poi non ha senso rischiare penalità per bandiere blu e buttare alle ortiche una bella gara. Faccio un po da elastico per crearmi spazio dietro nei punti critici della pista, e intanto continuo a seguire Raiconi come un’ombra. Fortunatamente la tattica funziona, e taglio il traguardo con una bella e sudata 8° posizione.

Gran bella gara, mi sono divertito parecchio a duellare prima con Ale e poi con Giuseppe.

Ecco la live dell’evento. Niente Entry Level questa volta, che posticipa di qualche settimana il GP di Montecarlo per manutenzione server.

Tonyk182